Sata Andagi (frittelle giapponesi)

Aria di Carnevale…

Pasticceria orientale

A volte il mondo è più piccolo di quando sembra; ad esempio, nell’arcipelago di Okinawa è parte della gastronomia locale una particolare dolce chiamato Sata Andagi. Sembra strano, ma somiglia molto alle nostre frittelle o castagnole; quindi le ho scelte come dolce del giorno perchè molto adatte al periodo.

sataandagiKcal: 60 a pezzo

Porzioni: 25

NO Gluten Free

NO Vegan

View original post 163 altre parole

Annunci

Biscotti di Natale

Per tradizione, in questo magico momento che precede il Natale, mi dedico ampiamente alla biscotteria da regalare a parenti ed amici. Da oggi fino al Natale, posterò ricette di biscotti asiatici di tutte le forme e colori che sono sicuro apprezzerete molto. Restate collegati!

Shiberia

Pasticceria orientale

Per il primo street food dolce dell’Obon matsuri ho scelto la Shiberia cake. Questo dolce giapponese un pò vintage è tornato sui banchetti e nelle pasticcerie grazie al genio di Hayao Miyazaki citandolo nel suo ultimo CAPOLAVORO “Si Alza il Vento”.  La Shiberia è composta da due strati di Kasutera (pan di Spagna giapponese) uniti da uno di Yōkan (gelatina all’anko).

shiberiaKcal: 370 a fetta

Porzioni: 6 fette

NO Gluten free

NO Vegan

Variazione sul tema

View original post 774 altre parole

Inaugurazione blog!

Ecco,

dopo alcuni mesi di ricerche e prove su prove oggi apro ufficialmente SaccarAsia. SaccarAsia è un blog di pasticceria asiatica dove proporrò ricette, sia tradizionali che moderne, di dolci,pane e simili tipici dell’Asia. Ho deciso di sviluppare il blog su questo argomento per svariate ragioni; la pasticceria asiatica viene poco considerata dalla comunità gastronomica occidentale, ma penso che abbia un’immensa potenzialità in quanto molto spesso i dolci presentano un basso indice glicemico, un basso contenuto di colesterolo, alto tenore proteico e spesso sono gluten free e vegan, così da rendere fruibile il piacere del dolce a tutti. Il mio mantra per questo blog sarà quello di rispettare il più possibile  le ricette tradizionali di ogni paese che andrò a trattare adattando, solo quando sarà necessario, sia ingredienti di difficile reperibilità in Italia sostituendoli con succedanei  di più facile fruibilità, sia alcune consistenze dei dolci, cozzanti con i  canoni del palato occidentale. Il tutto sempre con un occhio alla qualità e al rispetto del gusto; fattori fondamentali che infonderanno l’anima alle nostre nostre creazioni. Abbandonate le vostre remore alle novità, siate sempre curiosi e cimentatevi, anche solo una volta, nel preparare un dolce asiatico e scoprire come il concetto di “dolce” sia diverso in ogni nazione. Vi prometto di dare il massimo nel fornirvi ricette e consigli ottimali per farci uscire dalla solita routinne e far  vivere una piccola avventura alle vostre papille gustative.

PS: il nome del blog “SaccarAsia” nasce da un gioco di parole tra saccarosio (lo zucchero da cucina) ed Asia. Dal nome potete evincere il mio eclettismo e follia che per me sono il sale della vita.